Carissime Amiche e cari Amici,

con entusiasmo ed impegno inizio questa mia nuova avventura di Presidente del Rotary Club Modena avendo l’onore di presiedere il ns sodalizio nel suo settantunesimo anno di vita. Rinnovo comunque i ringraziamenti al Presidente uscente Enrico Maria Clini per la splendida annata appena conclusa e a tutti coloro che lo hanno aiutato.

Come già anticipato durante la tradizionale serata del passaggio delle consegne, quest’anno il Presidente del Rotary International Marc D. Maloney (americano di nascita) ha scelto come tema presidenziale il motto: “ Connect the world”.

Il Rotary si basa sulle connessioni, quando Paul Harris, è arrivato a Chicago da giovane avvocato ha creato il Rotary per un’importante ragione: aiutarlo ad allacciare contatti in una nuova città. Oltre un secolo dopo, noi, abbiamo a nostra disposizione numerosi modi per stringere amicizie per fare networking per lo più connessioni che Paul Harris non avrebbe mai potuto immaginare.

Nonostante tutto, la capacità del Rotary di facilitare le nostre connessioni umane rimane unica e senza rivali. Il Rotary International, e io questo lo credo veramente, attraverso la sua distinta missione/struttura, offre un modo per connetterci con le nostre comunità per fare rete a livello professionale ed allacciare relazioni solide e durature con gli amici del ns Club e dei Club limitrofi.

Il nostri service ci permettono di connetterci con persone che condividono i nostri valori, che desiderano agire per rendere il mondo un posto migliore; il Rotary ci connette con persone che altrimenti non avremmo mai avuto modo di conoscere simili a noi più di quanto lo immaginiamo e ci connette inoltre con chi ha bisogno del nostro aiuto consentendoci di cambiare vite nelle comunità di tutto il mondo ma soprattutto in quella locale. Difatti, la mia intenzione in quest’anno di presidenza, è quella di rivolgere maggiormente l’attenzione e i bisogni locali alla valorizzazione della cultura e alla promozione-salvaguardia della nostra storia locale.

Come dice il Presidente mondiale: “ dobbiamo essere organizzati ed innovativi nel modo in cui approcciamo l’effettivo, creando connessioni sempre più estese e profonde con le nostre comunità”.

Infatti, è mia intenzione riscoprire/ritrovare contenitori storici, artistici, e non solo della nostra città, organizzando delle serate conviviali in tali luoghi e, come già anticipato, ci troveremo infatti nel Lapidario del Museo Civico, alla fine di settembre andremo a visitare il rinnovato complesso di Sant’Agostino (Fondazione AGO) e grazie all’invito ricevuto dalla dott.ssa Martina Bagnoli festeggeremo gli auguri natalizi alla Galleria Estense ammirando parte del service pluriennale che stiamo facendo per questo importante museo italiano, e ovviamente ne seguiranno altri.

E’ però per me altresì importante la crescita e la coesione del Club, che comunque può vantare sempre ingressi nuovi anche ultimamente, ma ritengo ci si debba impegnare di più per “riconnettere” al nostro sodalizio gli amici che da qualche tempo hanno scemato la loro frequenza al Club, recuperando il loro interesse e la loro partecipazione; a tal fine chiedo a tutti voi un aiuto eventualmente chiamando l’amico rotariano che da un po’ di tempo non ci frequenta a tornare in mezzo a noi anche per una breve relazione; ciò anche al fine di valorizzare l’effettivo del nostro Club che presenta eccellenze nelle professioni piuttosto che ricercare eventualmente numerosi relatori esterni.

Nell’auspicio di essere all’altezza del compito che avete voluto affidarmi, sin da ora mi scuso se non riuscirò a soddisfare le aspettative. Ringrazio anche la nuova squadra, il nuovo segretario Riccardo, il nuovo Prefetto Carlo Felice, il nuovo tesoriere Alan che hanno accettato di condividere questa nuova avventura e tutti i nuovi membri del Consiglio Direttivo.

Concludo con un’ulteriore citazione delle dichiarazioni del Presidente Internazionale Maloney: “nel 2019/2020 la nostra sfida sarà di rafforzare i tanti modi in cui Rotary connette il mondo, creando connessioni che consentano a persone di talento, impegnate e generose, di unirsi e agire in modo significativo attraverso il service del Rotary”.

Buona estate e buon Rotary a tutti !

Andrea