Cari amici,

il mese rotariano di febbraio è quello della Pace e Prevenzione e della Risoluzione dei conflitti.

Tra le proprie raccomandazioni il Rotary invita i club ad “addestrare leader adulti e giovani a prevenire e mediare i conflitti e assistere i profughi” e a realizzare “progetti che sono rivolti alla soluzione delle cause strutturali alla base dei conflitti, tra cui povertà, disuguaglianza, tensioni etniche, mancanza di accesso all’istruzione e non equa distribuzione delle risorse”. Proprio di recente abbiamo ospitato in una serata interclub da noi organizzata un leader che ha speso la propria competenza professionale di medico per promuovere a livello mondiale la equità delle cure e l’equo accesso alle stesse. In tempo di pace occorre tenere bene presente il valore positivo  della giustizia sociale, della democrazia, della libertà di pensiero e azione come prevenzione del conflitto e promozione della convivenza pacifica fra i popoli e all’interno di una società. I rotariani sono chiamati, anche se indirettamente, a muovere e promuovere azioni per la risoluzione dei conflitti e per la assistenza, perché ogni goccia di sudore profuso per questa causa potrà alimentare il mare della Pace.

Febbraio è anche il mese del Rotary Day, il giorno 23 del mese ci ricorda infatti la data di nascita del sodalizio: anche il nostro club ha il dovere di celebrare degnamente la ricorrenza e quest’anno abbiamo pensato di farla coincidere con la visita presso la sede della Unione Italiana Ciechi in occasione della apertura di locali ambulatoriali che abbiamo contribuito a strutturare all’interno della loro sede.

Nel corso di questo mese avremo tre incontri molto stimolanti e interessanti. Il 12 febbraio saremo “in trasferta” nella sede del Tortellante, laboratorio di cucina per ospiti con vari spettri di autismo, e lì verificheremo la realizzazione dell’arredo locali come servizio di annata. Il martedì successivo il Sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli interverrà per spiegarci il progetto che porterà a Modena la nota e famosa manifestazione del “Motor Show”, da sempre ospitata a Bologna. Infine il 26 febbraio abbiamo programmato e organizzato una serata interclub con ospite il celebre giornalista Antonio Caprarica a cui abbiamo chiesto una conversazione da par suo su “Londra e dintorni” magari con uno sguardo particolare su Buckingham Palace.

Siamo particolarmente soddisfatti di questo programma mensile che proponiamo con entusiasmo alla attenzione di Voi soci certi dell’interesse che potrà suscitare.

Buon Rotary a Tutti

Enrico