Resoconto della Conviviale del 18 maggio 2021

SEDE
Siamo riusciti ad avere il Governatore tra di noi, in presenza. Ci siamo trovati al
ristorante Giallo Modena presso il MEF a cena, seduti, all’aperto, col rispetto delle
distanze interpersonali. Oltre al Governatore Adriano Maestri e consorte, Natalina
Poggi, erano presenti l’ Assistente del Governatore Eugenio Boni e consorte
Alessandra, il Past Governor Mario Baraldi e consorte Maria Luisa, il Presidente del
Rotaract Club Modena Francesco Tazzioli, la Presidentessa dell’Interact Club
Modena L.A. Muratori Giada Grandi Rubini.

ARGOMENTO
Dopo l’onore alle bandiere, il Presidente Roberto Dino Villani ha letto il curriculum
vitae del Governatore e gli ha passato la parola. Adriano Maestri ha esordito
sottolineando la stranezza di un incontro per fine maggio: il Governatore dovrebbe
dare gli indirizzi di azione ai Club, ma questo è stato un anno molto complicato
causa il Covid. Per lui gli impegni sono cominciati più di due anni fa e sono culminati
in gennaio 2020 a San Diego con gli incontri col Presidente Internazionale e tutti i
Governatori. Esperienza molto bella, nella quale si percepiva, a fronte di variegate
differenze di persone provenienti da tutte le parti del mondo, lo spirito comune del
Rotary. Il Covid da un certo punto di vista ha stimolato, ha sferzato il Rotary, di cui si
è potuta percepire la facilità di adattamento: come Distretto abbiamo progettato
tanto (più di un milione di euro), sono stati messi a posto i conti dei Club. Basti
pensare che fino alla scorsa annata rotariana la prima voce di spesa erano le
conviviali, seguita dalle spese amministrative: quest’anno la prima voce di spesa dei
Club sono stati i service, e questo ci rende onore. Ma ci induce anche a dei
ripensamenti: non si vuole negare l’importanza delle conviviali, ma dobbiamo
rivalutare le serate, il loro numero, la loro organizzazione, dedicando ad esempio
una serata al mese a parlare di Rotary.
Il Governatore ha parlato poi più dettagliatamente del nostro Club, quasi
tracciando una pagella: ha trovato un ottimo Piano Strategico Pluriennale, rendendo
merito all’attuale Presidente ma anche al precedente ed a quello eletto, ha notato
un buon legame col Rotaract, che però non ha molti soci, ha stigmatizzato che l’età media dei soci è abbastanza alta e che ci sono poche donne, con ciò sollecitandoci a
porvi rimedio. Insomma, siamo stati promossi, ma possiamo e dobbiamo migliorarci.

PRESIDENTE
Il Presidente Roberto Dino Villani ha continuato la serata con due cerimonie molto
importanti: la presentazione di due nuovi soci e la consegna di alcun Paul Harris.
L’amico Carlo Bertoli ha presentato Francesca Abbati Marescotti, Public Relations &
Media Relations Manager presso Mediagroup 98 e collaboratrice de Il Resto del
Carlino Modena: Riccardo Borsari ha invece presentato Pierpio Cerfogli, Vice
Direttore Generale di BPER. I due nuovi amici hanno avuto l’onore di essere spillati
dal Governatore.
Siamo quindi passati alla consegna di 4 Paul Harris: uno ad Andrea Pini Bentivoglio
come Past President, un altro a Giuseppe Malaguti, che ha reso possibile la
consegna di 250 mila mascherine alle istituzioni cittadine con l’aiuto di alcuni Club di
Hong Kong, poi a Roberto Dino Villani ed Alberto Caselli come riconoscimento per i
contributi personali.
Dopo una breve locuzione di Caroline Caporossi, Presidente AIW (Association for
the integration of woman), che ci ha parlato della sua associazione, oggetto di un
nostro Global Grant, e dopo la menzione dei compleanni di Adolfo Orsi e Fausto
Brancolini, che cadono in questi giorni, c’è stato il classico scambio dei doni tra Il
Presidente ed il Governatore e tra le consorti.
Roberto Dino Villani ha chiuso la conviviale dandoci appuntamento a martedì
prossimo presso “La Corte dei Melograni” per il XXIV Premio “La Bonissima”, premio
che quest’anno consegneremo all’Ordine degli Infermieri Professionali, per onorare
una delle categorie sanitarie che più si è distinta nel corso della pandemia.

Un caro saluto
Claudio Colombi

Copyright © 2017 Rotary Club Modena.